CO-Mantova è il network mantovano dell’economia collaborativa aperto a tutti coloro che progettano, realizzano, collaborano o vorrebbero collaborare ad iniziative sharing oltre che a tutti coloro che gestiscono o vorrebbero frequentare luoghi di coworking



CO-Mantova è il network mantovano dell’economia collaborativa aperto a tutti coloro che progettano, realizzano, collaborano o vorrebbero collaborare ad iniziative sharing oltre che a tutti coloro che gestiscono o vorrebbero frequentare luoghi di coworking.

È un network fatto di persone, relazioni, progetti, eventi: quelle stesse persone e relazioni, quegli stessi progetti ed eventi che si mostreranno in queste pagine, rendendo esplicite le proprie connessioni e aprendosi alla vostra partecipazione. Per capire chi siamo, dunque, vale senz'altro la pena, innanzitutto “far parte” del network. La parola chiave è sempre e comunque collaborare.

Ma il network è anche fatto di un percorso, di una storia, di radici e di identità. E sono queste che vogliamo, se non raccontarvi (sarebbe lunghissimo!) almeno ricordare: per cominciare a conoscerci.

Perché l’investimento mantovano nelle forme e nei metodi dell’economia collaborativa e del coworking, che il network CO-Mantova rappresenta ed esprime, viene da lontano: almeno nelle logiche di una diffusione dei metodi, delle tecniche e dei luoghi della condivisione che evolve velocemente sul territorio, spinta da un’innovazione che le istituzioni mantovane hanno evidentemente saputo cogliere e favorire.


2014 – Laboratorio Imprese per il Bene Comune

Torniamo al 2014, dunque (ma come: solo due anni fa? quanta strada…!), quando, dal laboratorio di governance “Imprese per il bene comune”, promossa dal Tavolo della Cooperazione di Camera di Commercio di Mantova per la valorizzazione del ruolo dell’impresa nella gestione condivisa del patrimonio culturale attraverso la coprogettazione di nuovi servizi, si avvia la riflessione che darà origine a CO-Mantova: si comincia a ragionare, infatti, su un nuovo soggetto collettivo che, inserendosi nel tessuto sociale, istituzionale e imprenditoriale di Mantova, possa dar vita, partendo dalla cura e rigenerazione condivisa dei beni comuni culturali e da un conseguente accordo di collaborazione con la cittadinanza, a una governance locale collaborativa del territorio, proponendosi come dispositivo istituzionale impegnato a mettere in circolo e rendere produttive le energie dei suoi 5, fondamentali attori: istituzioni, appunto, ma anche social innovators, imprese, società civile organizzata e scuole.

Su questa base, feconda di idee e relazioni, sono state promosse e attivate iniziative di rilievo; altre idee hanno recentemente acquisito solidità di proposta strutturata e stanno attendendo la valutazione (ci auguriamo positiva!) delle fondazioni o istituzioni a cui i progetti sono stati inoltrati. Tutte attività che trovano e troveranno sempre più spazio sulla piattaforma, per questo ad altri aspetti vero e proprio motore, generatore e rigeneratore di energie per CO-Mantova, popolando la sezione dedicata, appunto, alle progettazioni in corso.



2015 - Giovani CO-Mantova

Il progetto che ha rappresentato la “svolta” dell’azione istituzionale e dell’investimento territoriale in tema di economia collaborativa è invece Giovani CO-Mantova: una rete territoriale di talent garden per lo sviluppo dell’economia collaborativa sul territorio, un progetto promosso dal Piano di Zona di Mantova come capofila e finanziato da Regione Lombardia nell’ambito del Piano Territoriale Politiche Giovanili 2015/2016, che ha coinvolto tutti i piani di zona del territorio, oltre a Provincia di Mantova, Camera di Commercio, attraverso la propria Azienda Speciale PromoImpresa – Borsa merci e a numerose associazioni giovanili e gruppi informali di giovani per diffondere la cultura e la pratica collaborativa sull'intero territorio provinciale, costruendo strumenti di connessione e di supporto all’implementazione delle logiche di scambio e di cooperazione che ne caratterizzano le logiche. In questo ambito, si sono consolidate e potenziate le strutture e i servizi, anche attraverso la costruzione di elenchi provinciali di spazi coworking già in grado di garantire definiti standard di qualità o intenzionati a perseguirne il raggiungimento, e attraverso la messa in rete delle realtà esistenti; si sono diffuse, con incontri locali e interventi nelle scuole, la cultura e i metodi collaborativi; si è avviata la costruzione di una piattaforma locale per la gestione di servizi crowdfunding e crowdsourcing con cui finanziare le idee emergenti dalla operatività dei servizi coworking.

Ma, soprattutto, attraverso questo progetto si è costruita questa piattaforma di rete come supporto e strumento di un modello di governance teso a realizzare con pienezza la vision che ha animato CO-Mantova fin dalle origini: non solo espressione “istituzionale”, per quanto illuminata, non solo “patto” tra soggetti pubblici che agiscono “per” il territorio, ma rappresentazione del territorio e di una volontà di partecipazione che si realizza in modo emblematico nella cittadinanza attiva e nell’empowerment di tutte le componenti sociali più dinamiche.

Questo è e vuole essere CO-Mantova e questo è e vuole essere lo spazio che qui si è presentato: uno strumento di comunicazione e di conoscenza reciproca, un crogiolo di opportunità di partecipazione, un’occasione di incrementare, attraverso la diffusione di consapevolezze, gli impatti delle tante iniziative e attività collaborative che prendono e prenderanno corpo, nel tempo, in territorio mantovano.

Chi siamo? CO-Mantova siamo noi: noi tutti, disposti ed intenzionati ad esserci.