LegalitÀlternanza

Giovani, cittadini, Comune di Suzzara.

visualizza il sito |




Diario Progetto
Il progetto LegalitÀlternanza, che l’Istituto Manzoni ha ideato e attivato in quanto Polo Territoriale per la Legalità nel sistema scolastico mantovano, ha previsto due azioni di ricerca integrate tra loro:
- la prima consiste in una survey, rivolta a tutti gli iscritti dell’istituto, sui temi della sicurezza e della legalità;
- la seconda, consiste in una mappatura del territorio, tesa a identificavi luoghi a rischio di insicurezza e illegalità.
Entrambe le ricerche sono state sviluppate attraverso il contributo creativo, concettuale e operativo degli studenti coinvolti che hanno affrontato un lungo percorso durante il quale, con il supporto di un conduttore esperto in metodologia della ricerca, hanno approfondito i concetti di riferimento, costruito gli strumenti di rilevazione, raccolto, archiviato ed elaborato l’informazione di base, nonché steso i documenti di restituzione (immaginandone anche la veste grafica), lavorando sia singolarmente (in alcuni momenti) sia a coppie o in gruppo. Il coordinatore di progetto, scelto tra i docenti della scuola, ha inoltre fornito, all’avvio e in corso d’opera, un prezioso contributo organizzativo e di raccordo anche con le famiglie.

L’esito positivo dell’esperienza si deve, dunque, all'impegno e all'investimento degli studenti, che fornisce un contributo notevole alla conoscenza del territorio, rappresentando inoltre uno spaccato in sé prezioso di come i giovani percepiscono la sicurezza e la legalità nel proprio territorio e nelle proprie relazioni quotidiane.
Non di meno, l’esperienza costituisce un modello operativo significativo per l’attivazione di progetti di alternanza civica (nel fine partecipativo e di engagement che la motiva) e collaborativa (nell'approccio adottato e nell'utilità specifica che i prodotti assumono per l’azione degli attori territoriali competenti) di valore, modello replicabile su temi analoghi o diversi nel medesimo territorio o in altri.

Nello specifico, il percorso si è articolato in due anni di lavoro (2017-2018) durante i quali gli studenti coinvolti hanno costruito:
- i propri strumenti di rilevazione, ossia un repertorio di “tracce” (indicatori) di insicurezza/illegalità mappate e un questionario, entrambi  costruiti dal punto di vista dei giovani studenti; 
- la pianificazione della rilevazione, articolata in un piano di osservazione del territorio diretta del territorio, che ha tenuto conto della loro età e delle loro possibilità di spostamento e che è stato implementato nell’estate 2017, e in un programma di somministrazione del questionario nelle classi dell’istituto, implementato nella primavera dello stesso anno;
- gli strumenti di archiviazione delle informazioni rilevate, ossia un verbale di osservazione con cui rendicontare i risultati dell’osservazione sul campo, e una base dati, attraverso cui codificare e organizzare le risposte ottenute dal questionario.

Elaborando i risultati raccolti, sono stati successivamente costruiti:
- un repertorio a schede, che rende conto dei risultati dell’osservazione sul campo del territorio e, dunque, della diffusione e localizzazione delle tracce di insicurezza/illegalità sul territorio del Comune di Suzzara;
- un 
report di ricerca che analizza percezioni, comportamenti e atteggiamenti degli studenti dell’Istituto Manzoni in tema di sicurezza e di legalità attraverso 11 focus tematici corredati da tavole statistiche delle frequenze complessive e in relazione al genere e all'età dei rispondenti.

Questi i numeri del progetto:
- 833 interviste somministrate ed elaborate; 
- 135 verbali di osservazione del territorio costruiti; 
- 40 schede di mappatura del territorio realizzate; 
- 11 focus di approfondimento sulla percezione e sui comportamenti dei giovani realizzati ad esito della ricerca con questionario;
- 1 report statistico, che analizza i risultati ottenuti dalla ricerca con questionario, anche in relazione al genere e all’età dei rispondenti;
- 164 ore di alternanza scuola-lavoro; 
- 2.952 ore di ricerca e analisi del tema.

Partner

Istituto superiore Manzoni di Suzzara

Obiettivo

Il progetto consente ai giovani di ricercare, esplorare e analizzare la propria percezione e i propri comportamenti in tema di sicurezza/legalità e di riconoscere/analizzare i luoghi insicuri e le tracce di illegalità del Comune di Suzzara per restituirne una vera e propria mappatura funzionale al territorio.
Protagonisti di questa ricerca sono gli studenti di una classe del Liceo Scientifico - Scienze Applicate dell'Istituto Manzoni di Suzzara che, all'interno di un percorso biennale di alternanza scuola-lavoro e guidata da personale docente e ricercatori, hanno svolto un ruolo di cittadinanza attiva e responsabile 
nell'identificazione dei problemi del territorio, nell'incremento della loro conoscenza e nell'elaborazione di spunti di riflessione per promuoverne la soluzione.

Descrizione

"LegalitÁlternanza. Alternanza civica e corresponsabilità sociale:
percorso di ricerca sul territorio" è un progetto promosso dall'Istituto superiore Manzoni di Suzzara con lo scopo di rendere i giovani studenti consapevoli della propria concezione di sicurezza/legalità e capaci di riconoscere le "tracce" di insicurezza/illegalità presenti nel territorio e protagonisti nell'analizzarle e capirne le implicanze, anche per riflettere sulle possibili soluzioni dei problemi rilevati.